mercoledì 3 marzo 2010

L'ora legale in Italia


La Vera Storia dell’Adozione dell’Ora Legale Estiva


L’idea di adottare l’ora legale spetta all’inventore del parafulmine, Beniamino Franklin, nel 1784, che la fece pubblicare su un giornale francese “ Juornal de Paris “
Lo scopo di tale pubblicazione si basava sul principio di far risparmiare energia e di sfruttare quanto più possibile la luce del sole, specie nel periodo estivo.
Si dovette giungere, però, dopo il 1907, che la possibilità di tale utilità (sfruttamento della luce del sole quanto più possibile durante l’estate), poichè il costruttore inglese, William Willet la prendesse in considerazione a causa delle esigenze economiche provocate dalla Prima Guerra Mondiale e pertanto occorreva un rilevante risparmio energetico per svolgere qualsiasi attività produttiva, che era divenuto un’assoluta priorità. Per la prima volta la Camera dei Comuni di Londra nel 1916 diede il via libera al British Summer Time di spostare le lancette in avanti di un’ora durante l’estate nel Regno Unito.
Con i primi Regi Decreti del 1866 e del 1893 anche in Italia s’incominciò a delineare il regolamento dell’ora degli orologi pubblici e dell’orario di lavoro, nonchè la tabella dei periodi di applicazione dell’Ora legale Estiva come in un primo momento fu definita.
Di conseguenza il servizio delle strade ferrate di tutta europa verrà regolato secondo il tempo solare medio del meridiano situato 15 gradi all’Est di Greenwich (detto il tempo dell’Europa Centrale)


L'ORA LEGALE IN ITALIA



L'ora legale è stata adottata in Italia Ufficialmente dal 1916 al 1920, poi dal 1940 al 1948, per essere definitivamente reintrodotta nel 1966.
Dal 1966 al 1979 rimaneva in vigore generalmente dalla fine di maggio alla fine di settembre; nel 1980, da aprile a settembre; dal 1981 al 1995, dall'ultima domenica di marzo all'ultima domenica di settembre; infine, dal 1996, dall'ultima domenica di marzo all'ultima domenica d’ottobre.
Ecco la tavola completa dei periodi di permanenza in vigore dell'Ora Legale in Italia
(dal 1967, le date di inizio e di fine sono sempre delle domeniche).
Anno                Data di inizio                            Ultimo giorno
1916 dalle 24 del 3 giugno Alle 24 ora legale del 30 settembre
1917 dalle 24 del 31 marzo Alle 24 ora legale del 30 settembre
1918 dalle 24 del 9 marzo Alle 24 ora legale del 6 ottobre
1919 dalle 24 del 1 marzo Alle 24 ora legale del 4 ottobre
1920 dalle 24 del 20 marzo Alle 24 ora legale del 18 settembre
1940 dalle 24 del 14 giugno alla fine dell'anno
1941 per tutto l'anno
1942 dall'inizio dell'anno Alle 3 ora legale del 2 novembre
1943 dalle 2 del 29 marzo Alle 3 ora legale del 24 ottobre
1944 dalle 2 del 3 aprile Alle 2 ora legale del 17 settembre (solo al Nord Italia)
1945 dalle 2 del 2 aprile all'1 ora legale del 15 settembre
1946 dalle 2 del 17 marzo Alle 3 ora legale del 6 ottobre
1947 dalle 00 del 16 marzo all'1 ora legale del 5 ottobre
1948 dalle 2 del 29 febbraio Alle 3 ora legale del 3 ottobre
1966 dalle 00 del 22 maggio Alle 24 ora legale del 24 settembre
1967 dalle 00 del 28 maggio all'1 ora legale del 24 settembre
1968 dalle 00 del 26 maggio all'1 ora legale del 22 settembre
1969 dalle 00 del   1 giugno   all'1 ora legale del 28 settembre
1970 dalle 00 del 31 maggio all'1 ora legale del 27 settembre
1971 dalle 00 del 23 maggio all'1 ora legale del 26 settembre
1972 dalle 00 del 28 maggio all'1 ora legale del    1 ottobre
1973 dalle 00 del    3 giugno  all'1 ora legale del 30 settembre
1974 dalle 00 del 26 maggio all'1 ora legale del 29 settembre
1975 dalle 00 del    1 giugno  all'1 ora legale del 28 settembre
1976 dalle 00 del 30 maggio all'1 ora legale del 26 settembre
1977 dalle 00 del 22 maggio all'1 ora legale del 25 settembre
1978 dalle 00 del 28 maggio all'1 ora legale  del    1 ottobre
1979 dalle 00 del 27 maggio  all'1 ora legale  del 30 settembre
1980 dalle 02  del 6   aprile   alle 3 ora legale del 28 settembre
1981 dalle 02 del 29 marzo     alle 3 ora legale del 27 settembre
1982 dalle 02 del 28 marzo Alle 3 ora legale del 26 settembre
1983 dalle 02 del 27 marzo Alle 3 ora legale del 25 settembre
1984 dalle 02 del 25 marzo Alle 3 ora legale del 30 settembre
1985 dalle 02 del 31 marzo Alle 3 ora legale del 29 settembre
1986 dalle 02 del 30 marzo Alle 3 ora legale del 28 settembre
1987 dalle 02 del 29 marzo Alle 3 ora legale del 27 settembre
1988 dalle 02 del 27 marzo Alle 3 ora legale del 25 settembre
1989 dalle 02 del 26 marzo Alle 3 ora legale del 24 settembre
1990 dalle 02 del 25 marzo Alle 3 ora legale del 30 settembre
1991 dalle 02 del 31 marzo Alle 3 ora legale del 29 settembre
1992 dalle 02 del 29 marzo Alle 3 ora legale del 27 settembre
1993 dalle 02 del 28 marzo Alle 3 ora legale del 26 settembre
1994 dalle 02 del 27 marzo Alle 3 ora legale del 25 settembre
1995 dalle 02 del 26 marzo Alle 3 ora legale del 24 settembre
1996 dalle 02 del 31 marzo Alle 3 ora legale del 27 ottobre
1997 dalle 02 del 30 marzo Alle 3 ora legale del 26 ottobre
1998 dalle 02 del 29 marzo Alle 3 ora legale del 25 ottobre
1999 dalle 02 del 28 marzo Alle 3 ora legale del 31 ottobre
2000 dalle 02 del 26 marzo Alle 3 ora legale del 29 ottobre
2001 dalle 02 del 25 marzo Alle 3 ora legale del 28 ottobre
2002 dalle 02 del 31 marzo Alle 3 ora legale del 27 ottobre
2003 dalle 02 del 30 marzo Alle 3 ora legale del 26 ottobre
2004 dalle 02 del 28 marzo Alle 3 ora legale del 31 ottobre
2005 dalle 02 del 27 marzo Alle 3 ora legale del 30 ottobre
2006 dalle 02 del 26 marzo Alle 3 ora legale del 29 ottobre
2007 dalle 02 del 25 marzo Alle 3 ora legale del 28 ottobre
2008 dalle 02 del 30 marzo Alle 3 ora legale del 26 ottobre
2009 dalle 02 del 29 marzo Alle 3 ora legale del 25 ottobre
2010 dalle 02 del 28 marzo Alle 3 ora legale del 31 ottobre
2011 dalle 02 del 27 marzo Alle 3 ora legale del 30 ottobre
2012 dalle 02 del 25 marzo Alle 3 ora legale del 28 ottobre
2013 dalle 02 del 31 marzo Alle 3 ora legale del 27 ottobre


(Fonte principale: IEN Galileo Ferrarsi)

Per gli anni a venire è presumibile che continui ad essere confermata di anno in anno la regola normativa del periodo "ultima domenica di marzo - ultima domenica di ottobre", ma evidentemente non si possiede un dato certo per poter decorosamente formulare una simile previsione, che pertanto sarebbe del tutto campata in aria.
Tuttavia, visto che a fare il calcolo utilizziamo il computer, non costa niente fargli calcolare il periodo ipoteticamente interessato dall'Ora Legale in Italia per i prossimi anni.

Direttiva 2000/84/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 gennaio 2001, concernente le disposizioni relative all'Ora Legale. (in G.U.E. 2 febbraio 2001, n. L 031)

Nel 2010 l'ora legale in Italia entra in vigore alle ore 02:00 (ora solare) del 28 Marzo e termina alle ore 03:00 (ora legale) del 31 Ottobre.
Nel 2011 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 27 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 30 Ottobre.
Nel 2012 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 25 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 28 Ottobre

.Nel 2013 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 31 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 27 Ottobre.
.Nel 2014 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 29 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 25 Ottobre.
 Nel 2015 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 28 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 24 Ottobre.
  Nel 2016 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 26 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 29 Ottobre.
  Nel 2017 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 25 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 28 Ottobre.
  Nel 2018 l'ora legale in Italia entrerà in vigore alle ore 02:00 del 24 Marzo e terminerà alle ore 03:00 (ora legale) del 27 Ottobre.
























Come spostare le lancette dell'orologio

3 commenti:

  1. utente anonimo19 marzo 2011 09:01

    Quando cambia l' orario, resto spaesata per un giorno, arrabbiata per un mese, adattata per altri cinque...poi?...Cambia di nuovo l' orario!!!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo21 marzo 2011 13:49

    Beh si certo, un'ora in più di luce ti fa schifo, vero? Prenditi un rivotril e ti passa l' inkazzatura!

    RispondiElimina