martedì 6 ottobre 2015

'E Fiche d'india ( 'e Ficurinie)


'E Fiche d'india ( 'e Ficurinie)





Il fico d'India (o ficodindia) nome scientifico (Opuntia ficus-indica è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, , cioè i “Cactus” originaria del Messico ma naturalizzata poi in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania.
L'Opuntia. ficus-indica che è nativa del Messico e da questo luogo desertico, nell'antichità, si diffuse tra le popolazioni del Centro America che la coltivavano e commerciavano già ai tempi degli Aztechi, presso i quali era considerata pianta sacra con forti valori simbolici
La pianta arrivò nel Vecchio Mondo verosimilmente intorno al 1493, anno del ritorno a Lisbona della spedizione di Cristoforo Colombo. La prima descrizione dettagliata risale comunque al 1535, ad opera dello spagnolo Gonzalo Fernández de Oviedo y Valdés nella sua Historia general y natural de las Indias. Linneo, nel suo Species Plantarum (1753), descrisse due differenti specie: Cactus opuntia e Cactus. ficus-indica. Fu Miller, nel 1768, a definire la specie Opuntia ficus-indica, denominazione tuttora ufficialmente accettata.e quindi fico d’india= fico proveniente dalle indie, cioè come pensava Colombo che fossero le indie e non il Messico o l’America ,dove approdò .
Il panorama varietale della coltura è limitato sostanzialmente a tre cultivazioni, che differiscono per la colorazione del frutto: gialla (Sulfarina). la maggiore quantita  che si trova in commercio ; la qualità  bianca  detta (Muscaredda o alla napoletana muscarella)cioè dal sapore dolce un po’ acidula ( la più buona);
la qualità rossa  detta (Sanguigna). La cultivar Sulfarina è la più diffusa per la maggiore capacità produttiva e la buona adattabilità a metodi di coltivazione intensiva, detta per differenziarla dalla moscdella  = sapunetta. In genere vi è comunque la tendenza ad integrare la coltivazione delle tre cultivazioni, in modo da fornire al mercato un prodotto caratterizzato da varietà cromatica.
Esisteva negli anni cinquanta un gioco con i fichi d’india , detto “ Appezzata “. che nel mio blog nel descrivere dei fichi d’india, ne parlerò dettagliatamente.

Nessun commento:

Posta un commento