martedì 26 aprile 2016

La Dracma, la moneta metallica dell'antichità accettate ovunque



Dollaro americano( moneta Metallica d0argento)







Euro ( moneta bimetallica Europea)



Euro (Moneta Diritto italiana)






















La moneta metallica al pari delle attuali monete (Dollaro ed Euro) riconosciute ed accettate in egual misura in tutto mondo), fu  nell’antichità  “la Dracma“.

 
Dracma  Ateniese ( moneta metallica in Argento)






La Dracma, in special modo  la Dracma Ateniese,  fu quella coniata col cosiddetto “piede attico”, poiché rappresentava  la misura ponderata  utilizzata ad Atene e nei territori ad essa  politicamente e commercialmente legati.
La Dracma era effigiata sul diritto  dalla testa della Dea  Atena con il profilo rivolto a destra ornata da orecchini indossante un elmo crestato, abbellito con rami di olivo. 

 
Dracma (diritto della moneta raffigurante Atena)


  
Al rovescio era impressa La Civetta , l’animale sacro alla Dea Atena, recante anch’esso un ramoscello di olivo, quale simbolo astrale della Dea. 
DRACMA ( rovescio della moneta raffigurante la Civetta)





Tale moneta (la Dracma) fu utilizzata per qualsiasi scambio commerciale per tutti i paesi del Mediterraneo  ed anche nei Paesi del Vicino Oriente.





Mappa della circolazione della Dracma nell'Antichità)




 
DIDRACMA (moneta da 2 Dracma d'argento)


 
TETRADRACMA (moneta da 4 Dracma d'argento)
TRiem





 mentre per gli scambi commerciali quotidiani  erano usate monete  di formato più piccole, ma sempre di argento, denominate “gli Oboli”,  che avevano come divisionali Emiobolo(del valore di ½ Obolo), il Triemobolo  ( del Valore di ¼ di Obolo).

OBOLO (monetine di piccolo formato , ma d'argento)


 
Emioboli eTriemoboli ( monetini d'argento di 1/2 e 1/4

Obolo)









 
Il termine, Obolo è usato anche oggi nel senso figurato di piccola moneta, tassa, piccola donazione o piccolo contributo; questo significato proviene dal ruolo che questa moneta ebbe nella mitologia greca.
Tra i decimali infine fu coniata un moneta metallica di egual formato, ma  meno pregiata, coniata con il metallo di Rame, che serviva  per gli scambi della sola  commercialità  di piccole merci e facili prestazione di servizi,  chiamata Kalkos, che valeva appena un ottavo di Obolo.

Nessun commento:

Posta un commento