venerdì 14 agosto 2009

'O Pettenessare

'O PETTENESSARE


Pettinagnolo, Venditore una volta ambulante, che con un grosso cesto andava a vendere per strada offrendo pettini, pettenesse e bigodini.
Il pettine si può dire che è nato con l’evoluzione dell’uomo , tanto che già usato nell’era neolitica, com’ è documentato da reperti ritrovati accanto ad ossa umane.
pettine d'osso trovato,tomba vichinga

           pettine ritrovato età del bronzo
     



                                                      

Il pettine può essere costruito in materie differenti: tipicamente, i pettini sono in osso, in metallo, in plastica, ma possono essere anche in  madreperla, o in legno o in altri materiali.


pettini con varia impugnatura





Di pettini ce ne sono di varia foggia e di vario materiale e per vari usi.Possono essere di corno,( i più resistenti), di osso, di tartaruga e d’avorio,( i più pregiati), di bossolo ed anche di metallo, come quelli di ferro o di alluminio utilizzati dalla povera gente specie durante il periodo bellico. 

Pettine d'alluminio utilizzato nel dopoguerra dalle genti povere





Attualmene si fabbricano in tutte le varie fogge con materie plastiche.
 A secondo l’uso i pettini si possono definire:
Pettene larghe =Pettine rado, utilizzato per lo più dalle donne per strigare e ravvivare:
un pettine a denti larghi




 
Pettene astritte = Pettine stretto con denti fitti che serviva per eliminare dai capelli “ e peducchie o ’e perucchie” ( i pidocchi)” “’e lénneme” ( le larve dei pidocchi).


pettine a denti stretti per pulci e pidocchi



 Pettene lasche = Pettine utilizzato per ravvivare ei capelli dei neonati senza tirarli dal cuoio capelluto.


Pettine  con denti molto radi per neonati.




 
pettine detto lasco per neonati





Pettenecchia = Sorta di pettine utilizzato per pulire seghe ed vari utensili con denti.


 
Pettenessa = Pettinagnolo (Sorta di pettine ricurvo , spesso intagliato od ornato, che serviva per sostenere le trecce dei capelli lunghi avvolte nel tuppo, dietro l’occipite.( cioè crocchie di capelli raccolti sulla nuca, con le quali erano solite conciarsi le donne dei vicoli)


Pettenessa per fermare i capelli lunghi



 ‘O Pettenessaro quando era ancora ambulante e andava per strade e vicoli si annunciava gridando :“Piettene e pettenesse ! Neh, Perucchiuse, accattateve ’o pettene! 
Ve donghe pe’ ‘na lira!
Sparagnate ‘e fa ‘e perucchie a cuofene, fetiente!., . ..,

2 commenti:

  1. Una buona lettura del Pettinagnolo, Venditore una volta ambulante.E' bello ricordare i vari mestieri antichi di una volta. che vendeva ogni tipo di pettini di allora...
    Un caro saluto.
    Dora

    RispondiElimina
  2. utente anonimo1 gennaio 2011 12:41

      
    Mi fa piacere che, per scrivere l’articolo sul pettine, lei si sia servito di foto mie e anche di una parte del mio articolo.  Auguri per una lunga e proficua presenza in rete.
    Essere53 – michele5310 di alfemminile
     

    RispondiElimina