mercoledì 12 dicembre 2007

'A Funnachera


Fondaco di Napoli, prima del risanamento

 ‘A Funnachera era la classica Donna che abitava in un fondaco( ‘o Funneche). .
 'A Funnachera era considerata perciò una plebea, una donna di basso popolo, nota anche come . Zandraglia.
‘O Funneche, non era altro che un vicolo cieco, situato nei pressi del porto, dove dovevano trovare posto solo merci varie in locali, detti bassi, senza alcun raccolta di nettezza urbana.
A Napoli ‘o funnache (divenne per mancanza di abitazioni) abitato dalla povera gente ed in questi malsani locali (i bassi) senza luce, né acqua e senza servizi igienici vivevano intere famiglie
Dentro ‘o funnache si svolgevano anche mille attività e non essendoci un sistema adeguata di pulizia, la produzione continua di sporcizia e di liquami di ogni genere, rendeva il fondaco, un focolaio perenne di infezioni e malattie ( nel 1874 dopo una grave epidemia di colera si procedette all’abbattimento dei fondaci con la famose legge che istituì’ la Società pel Risanamento Napoli che provocò lo sventramento dell’intera città)
‘E funnachere , le donne, che abitavano i Fondaci , date le condizioni in cui si trovavano a vivere erano gridanciane, ciane, scostumate, irriguardose, volgari e facilmente attaccabrighe. proferendo solo volgarità e parole nefande, ecco perché erano si guadagnarono l’appellativo di “Zandraglie”

1 commento:

  1. funnachere e derivati non lo avevo mai sentito.... interessante!

    RispondiElimina